Seleziona una pagina

Musica da bere

Nonostante il sottoscritto ormai inizi a far parte del vintage, faccio da anni  uso di musica “liquida” sia in versione streaming che in locale con file di svariati formati.

Ultimamente ero alla ricerca di una soluzione semplice ed “economica” per poter accedere alle varie web radio, ma soprattutto ai file presenti nel mio NAS.
Per semplice ed “economica” intendo un bel AIO (All-In-One) che sia piccolo, abbia un display sopra la dimensione di un francobollo, potente il giusto come amplificazione e con la capacità di “digerire” dal file mp3 al DTS 5.1 senza colpo ferire, anche se l’uscita sarà solo stereo.

Cercando tra le soluzioni commerciali, purtroppo il prezzo era attorno agli 800€ e la scelta abbastanza scarsa, i prodotti più interessanti sono ora fuori commercio; quindi solo una buona vecchia ricerca poteva darmi soluzioni alternative.

Un piccolo gioiellino

Memore di alcune vecchie scorribande nel web, provo la carta Raspberry come unità logica; d’altronde ha un po’ tutto quel che serve, consuma poco ed è pure piccolo.
La scelta cade sul Pi 3 B+, l’ultimo nato della famiglia.
Non ci sono motivazioni particolari, se non che è il modello più performante al momento, ma anche i modelli vecchi vanno benissimo per farne un player audio.

Un po’ più ardua si è invece rivelata la ricerca di un modulo DAC con amplificazione integrata.
Di singoli DAC ne è pieno il web, da quello economicissimo a quello saldato da vergini asiatiche con chip scelti dal Mago Oronzo, ma quelli con una buona amplificazione integrata son proprio scarsi.

Ma tutto ad un tratto…appare all’orizzonte una ditta specializzata in soluzioni Hi-Fi per il Raspberry, con un nome che lascia poco spazio all’immaginazione… HiFiBerry!

HiFiBerry AMP2

Si, l’AMP2 questo piccolo quadratino offre un buon DAC (ESS Sabre 16-32bit/ 192Khz) ed una più che ottima amplificazione in classe D (30W @ 8 Ohm).
Vi garantisco che i 30W dichiarati ci sono tutti e bastano ed avanzano per riempire una stanza.
Già a metà volume è un gran bel sentire, anche per i vostri vicini se vivete in un appartamento con i muri non insonorizzati a dovere.
Nel mio caso fa “girare” molto bene 2 vecchie Tannoy mercury M3 2 vie da 8 Ohm. 

Ovviamente necessita di una buona alimentazione per funzionare correttamente, non basta un normale caricabatterie da 5V come per il Raspberry base; se in casa avete un alimentatore per portatile da 18V e 3.3A, siete a cavallo e non vi serve altro.
Basta montare l’AMP2 sopra al Raspberry tramite il connettore GPIO, collegare l’alimentatore all’AMP2 e questo passerà il voltaggio necessario al funzionamento del Raspberry.
Altrimenti HiFiBerry  (Svizzera) offre un bel bundle con tutto il necessario, se siete in Europa vi consiglio l’acquisto da Elektor (Olanda), per questioni di tempistiche e dogana (occhio che il Pi 3 B+ non è compreso nel prezzo).

A seconda del bundle, vi servirà una microSD classe 10 (per questioni di velocità di boot), dove installare un OS/player.

A me gli occhi!

Avevo premesso sulla necessità visiva di uno schermo per poter avere una UI visibile e gestibile tramite touchscreen, nulla di questo è obbligatorio per il funzionamento di Volumio o lato hardware per la gestione dei file.
Serve solamente per un appagamento visivo o se preferite come oggetto d’arredamento o per avere qualcosa di “fisico” da toccare.

Ho trovato molto funzionale questo bundle composto dallo schermo ufficiale per Raspberry da 7″ con touchscreen e relativo case.
Dovrete fare alcune modifiche fisiche nella parte posteriore per poter far passare i morsetti per i cavi delle casse ed alcuni fori per il coperchio posteriore dove far passare i condensatori; nulla che un semplice seghetto e piccolo trapano non possano fare.

Per far funzionare lo schermo ed il touchscreen con Volumio (che nasce per funzionare senza schermi – headless) dovrete installare l’apposito plugin tra quelli disponibili da Volumio stesso ed aggiungere una stringa a mano nel file boot/config.txt (vedrò di fare un articolo aggiuntivo su alcune configurazioni utili).

Raspberry Pi 3 B+/ HiFiBerry AMP2

Volumio

Tutto bello, ma come lo faccio funzionare?
Con un bel software di riproduzione audio magari senza un sistema operativo completo da installare, e di player stand alone ce ne sono vari e per tutti i gusti, ma ho deciso di puntare su un bel prodotto italico e per di più gratis.

Volumio, basta semplicemente “installare” la sua ISO nella microSD, inserirla nel Raspberry, avviarlo e con un semplice smartphone potete accedervi tramite WiFi ed impostare ciò che vi serve.
Il menù è completamente in italiano ed il sistema dispone anche di vari plugins per aggiungere altre funzionalità.

Non elenco le multiple funzionalità perchè il sito web è molto esaustivo, vi dico solamente che supporta praticamente qualsiasi estensione di file audio ed anche Spotify.

Non è un prodotto perfetto, ma è molto ben seguito dal suo ideatore “Michelangelo Guarise” e dalla comunità; qualche bug qui e li ( il più strano è su alcuni file OGG che vengono presentati come a 24/32 bit, quando sono 16 bit) ed una certa lentezza nell’avvio, ma presumo dovuto anche dal Raspberry, circa 50 secondi.

The end

Con circa 150€ avrete un ottimo player audio, grande come 2 pacchetti di sigarette senza lo schermo LCD, poco più di 240€  con lo schermo LCD, con consumi ridottissimi (circa 13W in azione e 1W da spento), dalla buona potenza e qualità audio veramente ottima!


PS: non ho ricevuto sponsorizzazioni dalle ditte menzionate.